BMW R 1200 GS

La storia dei modelli GS affonda le proprie radici nella passione BMW per le competizioni sportive in fuoristrada che, alla fine degli anni Settanta, portarono alla progettazione della R80G/S, la prima enduro bicilindrica del mercato. Da questo primo “esperimento”, le GS, nelle differenti versioni ed evoluzioni, sono entrate nel cuore degli appassionati come sinonimo di turismo in moto, di due ruote nate per girare il mondo, per godersi il piacere di guidare su ogni terreno. La R1200 GS, l'ultima generazione della famiglia delle maxi enduro della casa bavarese, dal 2010 adotta un nuovo propulsore bialbero di superiore potenza e coppia.

Bmw R1200 GS

Meccanica

Presentato per la prima volta sulla Bmw HP2 Sport, il bicilindrico boxer DOHC di 1170 cc. di cilindrata vanta due alberi a camme in testa, quattro valvole radiali per cilindro, nuovi pistoni e nuovo disegno delle testate dei cilindri e dei coperchi delle teste. Nella configurazione pensata per la R1200 GS il motore eroga una potenza massima di 110 CV a 7.750 g/min., con un regime di rotazione esteso da 8.000 a 8.500 giri al minuto e una coppia massima di 120 Nm a 6.000 giri/min. Migliorano i valori di coppia ai bassi e l'allungo con una erogazione della potenza più lineare a tutti i regimi.

Abbinato al nuovo propulsore è il cambio a sei rapporti con diametri dei cuscinetti maggiorati e cinematica rivisitata per una maggiore precisione e silenziosità. Ottimizzazioni che unite alla rapportatura finale ridotta (da 2,82 agli attuali 2,91) rendono più sfruttabile la moto e contribuiscono a migliorare ripresa ed accelerazione. La velocità massima è di 200 km/h, i consumi dichiarati dalla casa sono di 4,3 litri/100 km a 90 km/h e di 5,5 litri/100 km a 120 km/h. Peso a vuoto in ordine di marcia di 229 kg.

L’elettronica del motore prevede l'accensione a doppia candela, l'iniezione sequenziale con gestione separata per ogni cilindro, funzione integrata di prevenzione del battito in testa che permette al motore di utilizzare carburante da 95 a 98 ottani. La potenza dell’alternatore è di 720 Watt.

Design e dotazioni

La R1200 GS reinterpreta in chiave moderna il caratteristico frontale GS a becco, con doppi proiettori ovalizzati e cupolino trasparente regolabile in cinque posizioni; il serbatoio, con una capienza di 20 litri, è in materiale sintetico. La sella è divisa in due con la porzione riservata al pilota regolabile su due altezze. E' disponibile in optional anche una versione con sella ribassata. Il design ripropone gli affinamenti portati con la serie precedente: le coperture inox dei fianchetti del serbatoio, i foderi anodizzati della sospensione anteriore, la sezione superiore del parafango anteriore, i cerchi in lega di serie color magnesio, il fanale posteriore a led.

La scelta cromatica del Model year 2012 prevede una gamma di due colori (argento Titan metallizzato e blu Lupin metallizzato), entrambi abbinati alla sella di colore nero. Al modello standard si affiancano due versioni speciali: la Triple Black caratterizzata da carrozzeria, motore e cerchi a raggi in nero Zaffiro, sella nera con Logo GS e grigio metallizzato per forcellone, telaio posteriore e coperchi valvole, mentre la sportiva Rallye sfoggia il colore bianco Alpine e le grafiche Bmw MotorSport abbinati al telaio posteriore rosso magma e alla sella bicolore bianco/nera, oltre ad una dotazione tecnica più ricca.

 La strumentazione, moderna e dal disegno minimalista, è a gestione digitale e comprende tachimetro, contagiri e display multifunzione che monitora la temperatura dell’olio, del carburante, l'autonomia, l'ora e la marcia innestata. Possono essere richiamati i parziali e i totali chilometrici. Una fotocellula attiva automaticamente l’illuminazione della strumentazione in caso di oscurità. Il manubrio in alluminio è regolabile in posizione avanzata o arretrata, come sulla HP2.

La casa bavarese, come di consueto, ha sviluppato numerosi optional e una vasta scelta di accessori touring. Tra i più interessanti segnaliamo i proiettori supplementari a led, il navigatore GPS, i paramani, manopole riscaldate, la borsa da serbatoio impermeabile, le motovaligie e il topcase regolabili nel volume. La motovaligia di sinistra ha un volume massimo di 37,5 litri, quella di destra e il topcase arrivano fino a 46 litri. Rimuovendo la sella del passeggero si può sfruttare il piano d’appoggio alla stessa altezza delle motovaligie per bagaglio addizionale.

Ciclistica

La ciclistica mantiene l’impostazione classica dei boxer BMW con l'unità motore-cambio con funzione portante e gli elementi del telaio con struttura a traliccio in tubi di acciaio che sorreggono i sistemi Telelever all'anteriore e Paralever al posteriore. La geometria del Telelever presenta un braccio longitudinale in alluminio fucinato. L’avancorsa è di 101 mm per aumentare la maneggevolezza, il diametro degli steli di 41 mm. Grazie agli snodi sferici capsulati e al telescopio con lubrificazione a vita, il Telelever è esente da manutenzione. L’ammortizzante anteriore, a gas e con escursione di 190 mm, è regolabile nel precarico su nove posizioni.

L’ammortizzatore posteriore, è progressivo con escursione di 200 mm e precarico regolabile manualmente. Il sistema Paralever al posteriore è integrato con la trasmissione cardanica. Il puntone e il braccio, in lega d’alluminio, si trovano al di sopra del carter della trasmissione in posizione protetta e ad un'altezza maggiore dal suolo. L’albero cardanico è monolitico e il carter della trasmissione posteriore ha una carica d’olio a vita.

Disponibile come optional (di serie sulla Rallye) è il sistema elettronico di regolazione delle sospensioni (ESA), adattato alle caratteristiche enduro della bicilindrica. Con la semplice pressione di un pulsante permette di tarare molle e ammortizzatori del Telelever anteriore e del Paralever posteriore in base alle condizioni del terreno (stradale o fuoristrada), del carico e delle preferenze di guida con una serie di combinazioni che agiscono sul precarico e sullo smorzamento.

La R1200GS è dotata dell’impianto freni EVO con doppio disco anteriore del diametro di 305 mm e quello posteriore di 265 mm, abbinabile all’Integral ABS (optional) e al sistema di controllo della trazione ASC. L’ABS, escludibile manualmente, funziona in modo semintegrale: azionando la leva al manubrio vengono attivati entrambi i freni, mentre il pedale agisce, come d’abitudine, solo sul disco posteriore.

R1200GS

Prezzi

Il prezzo di listino 2012 della Bmw R1200 GS è di 14.850 Euro chiavi in mano, comprensivo di IVA al 21%, spese di immatricolazione e del primo tagliando; 705 Euro per il sistema Enduro E.S.A. (Electronic Suspension Adjustment); 1.225 Euro per l'Integral ABS Sport; 315 Euro l'ASC (Controllo di trazione); 385 Euro per le ruote a raggi. La versione Triple Black costa 480 Euro in più del modello standard mentre per l’edizione speciale Rallye ne occorrono 1.690.